Vivere mangiando cibo crudo vegetale

img-germoglio

JUVO e i vantaggi della liofilizzazione

La liofilizzazione è un processo tecnologico che consente l’eliminazione totale dell’acqua degli alimenti, i quali vengono ridotti in polveri disidratate che per aggiunta della giusta quantità di acqua assumono il gusto e le caratteristiche nutritive che avevano i prodotti prima del trattamento.
L’uso della liofilizzazione impedisce cambiamenti chimici che possono verificarsi a carico di numerosi componenti termolabili presenti negli alimenti. I liofilizzati conservano le stesse qualità nutrizionali dei prodotti di partenza e l’alimento ricostituito è del tutto simile a quello fresco.

soy Il germoglio embrionale (Sprouts)

Tutta l’importanza del cibarsi di alimenti vegetali crudi ruota attorno alla presenza dell’embrione del germoglio.
Il normale processo di lavorazione elimina l’embrione, causando un enorme impoverimento nutritivo. Il riso, per esempio, si presenta di color marrone se ha l’involucro (lolla) ancora attaccato; quando è spogliato di bucce, embrione e gemme, diventa comune riso bianco. Immerso in acqua, il riso integrale produce germogli, il riso bianco marcisce.
Il riso bianco contiene solo il 5% delle fibre, vitamine e minerali. In altre parole, ha perso tutte le sostanze nutritive del riso e fa aumentare la glicemia. Questo perché il 66% di vitamine e minerali si trovano nell’embrione e nella gemma, e il 29% nelle bucce.
Appare così chiaro che per vivere secondo natura abbiamo bisogno di mangiare tutto il chicco. Oppure GoJUVO.

enzimaEnzimi

Non importa quanto sia buono il cibo che mangiamo, non può essere metabolizzato senza l’azione degli enzimi (come già detto dai Prof. Soresi e Prof. Shynia). Una proteina, per esempio, è troppo grande per passare attraverso i vasi sanguigni; un enzima deve prima scomporla in aminoacidi.
Con l’avanzare dell’età, diminuisce la produzione di enzimi. Ecco perché spesso gli anziani hanno più difficoltà a digerire il cibo.
Con l’aumentare dello stress, dell’inquinamento ambientale e dell’abitudine di raffinare e cuocere gli alimenti, cresce di importanza l’assunzione di una sufficiente dose di enzimi per evitare problemi digestivi, di invecchiamento precoce e di molti altri disturbi derivanti da cattiva alimentazione.
Il cibo crudo come Juvo fornisce tutto l’approvvigionamento di enzimi di cui abbiamo bisogno. Oppure JUVO Green Protein

orangeVitamine

Le vitamine portano alle cellule nutrimento e vitalità e contribuiscono alla crescita, alla forza e alla prevenzione delle malattie.
Tutti gli alimenti contengono vitamine naturali, ma noi, involontariamente, le distruggiamo attraverso la lavorazione e la cottura.
Forse non tutti sanno che le vitamine differiscono notevolmente in stabilità: la vitamina B1 e l’acido folico sono facilmente distrutte dal calore, e la vitamina C è la più soggetta ad impoverirsi: è sufficiente che le scorze di alcuni frutti e ortaggi siano graffiate o sfogliate per perdere una grande quantità di vitamina C.
Quando siamo stressati, consumiamo vitamine, specialmente quelle antiossidanti come le vitamine A, C ed E.
Una carenza di vitamine può indebolire il nostro sistema immunitario, provocando insonnia, perdita di appetito, eccesso di sensibilità, e mancanza di energia.

broccoloFibra alimentare

Fino a pochi anni fa, le tecniche di raffinazione alimentare si concentravano sulla fibra da eliminare, ritenendola inutile e difficile da digerire. Ora la fibra è riconosciuta come ottimo depuratore e utile nella prevenzione e nel trattamento di malattie come colesterolo, diabete, obesità e cancro.
Le fibre si trovano solo nei cibi di origine vegetale e possono essere ingerite attraverso la verdura, i cereali integrali, le piante marine e i funghi, ma non attraverso la maggioranza degli alimenti trasformati.
Agiscono formando una mucillagine all’interno dello stomaco e dell’intestino che ingloba gli zuccheri e ne contrasta l’assorbimento. La maggiore quantità di fibra si ottiene mangiando cibi crudi e frutta con la scorza.

leafClorofilla

La Clorofilla presente nelle verdure rende fresco e pulito il sangue, aiuta a far rivivere le cellule danneggiate, limita la crescita delle cellule del cancro e gli attacchi dei virus, e funziona come anti-allergene e alcalinizzante molto potente.

teaFitonutrimenti

I fitonutrimenti appartengono solo al regno vegetale (come la fibra): si trovano di solito nelle scorze esterne e nelle altre parti che le piante usano per la difesa contro attacchi esterni da insetti, e altri agenti aggressivi.
I fitonutrimenti conosciuti includono carotenoidi nelle carote, pomodori e arance, gli isoflavoni della soia, e le catechine nel tè verde. Solo il 10% dei fitonutrimenti funzionali sono noti, ma più vengono individuati, più si rivelano elementi preziosi.
Poiché sono più efficaci consumati freschi e integrali, abbiamo bisogno di assumerli da crudi. Oppure con i prodotti della linea JUVO.

Riferimenti bibliografici

Lilli B ed al., Raw versus Cooked Vegetables and Cancer Risk, Cancer Epidemiol Biomarkers Prev 2004; 13(9). 2 Micozzi MS, Beecher GR, Taylor PR, Khacik F. Carotenoid anlyses of selected raw and cooked foods associated with a lower risk for cancer. J Nati Cancer Inst 1990; 82:282-285. 3. Karl-Heinrich Adzersen et al., Raw and cooked vegetable, fruits, selected micronutrients, and breast cancer risk: a case control study in Germany. Nutrition and Cancer 2003;46(2): 131-137. 4. Levi F, et al. Food groups and risk of oral and pharyngeal cancer. Int J Cancer 1998;77:705-9 5. De Stefani et al. Vegetables, fruits, related dietary antioxidants, and risk of squamous cell carcinoma of the esophagus: a case- control study in Uruguay. Nutr Cancer 2000;38:23-9. 6. Franceschi S et al., Influence of food groups and food diversity on breast cancer risk in Italy. Nutr Cancer 1999; 35:111-9. 7. Foster-Powell K et al., International table glycemic index and glycemic load values. Am JClin Nutr 2002;76:5-56.